Trattamento acque primarie

Trattamento acque primarie e acque di processo

Blue Water Technology realizza impianti per il trattamento e la depurazione dell’acqua di rete, dell’acqua di falda e di pozzo, dell’acqua salmastra e di mare.

I nostri impianti di depurazione delle acque sono per uso industriale e per uso civile, di seguito un elenco delle diverse tipologie di impianti di depurazione acqua:

  • Impianti di addolcimento con resine a scambio ionico (Addolcitori)
  • Impianti di addolcimento a membrana (Nanofiltrazione)
  • Impianti ad osmosi inversa
  • Impianti a resine scambio ionico
  • Impianti di dissalazione – Trattamento acqua salmastra
  • Impianti di dissalazione – Trattamento acqua mare
  • Impianti di produzione acqua Ultrapura
  • Filtrazione a Quarzite per solidi sospesi
  • Filtrazione Sabbia per solidi sospesi
  • Filtrazione a Carboni attivi per adsorbimento sostanze inquinanti organiche (COD/BOD/PESTICIDI)
  • Filtrazione a Cartuccia
  • Filtrazione con Filtri Autopulenti
  • Impianti di Rimozione Ferro (Deferrizzazione)
  • Impianti di Rimozione Arsenico (Dearsenificazione)
  • Impianti di Rimozione Manganese (Demanganizzazione)
  • Impianti di Rimozione metalli pesanti (Resine Chelanti)
  • Impianti con resine a scambio ionico
  • Torri di strippaggio
  • Trattamenti di disinfezione
  • Trattamento UV
  • Trattamenti di clorazione
  • Evaporatori sottovuoto
  • Evaporatori Atmosferici
  • Evaporatore a pompa di calore
  • Evaporatori multieffetto
  • Recupero e riutilizzo acque piovane o di seconda pioggia
  • Impianti depurazione acque prima pioggia

Impianti trattamento acque primarie, acqua di rete, acqua di falda, acqua di pozzo, acqua salmastra e di mare, per uso Industriale e Civile.

Lo scopo di questi impianti di depurazione delle acque è quello di produrre un’acqua depurata che abbia le caratteristiche tecniche adatte all’utilizzo Industriale o Civile, rimuovendo le sostanze disciolte o in sospensione presenti nelle fonti naturali che la rendono inadatta a tale scopo senza un adeguato Pretrattamento.

IMPIANTI DI FILTRAZIONE

Considerando la fonte di approvvigionamento (generalmente Fiumi o Pozzi) è possibile che sia necessario un pretrattamento di Filtrazione meccanica (Quarzite, Sabbia, Antracite) per rimuovere i solidi sospesi, o una Filtrazione su Carbone attivo al fine di rimuovere sostanze organiche disciolte:

  • Filtrazione a sabbia, quarzite antracite per rimozione dei solidi sospesi
  • Filtrazione a carbone attivo per la rimozione delle sostanze organiche disciolte (rimozione COD, rimozione BOD, rimozione Pesticidi, rimozione colore)
  • Filtrazione con cartucce filtranti usate generalmente per basse portate e basse concentrazioni di solidi sospesi spesso come prefiltarzione ad impianti ad Osmsoi Inversa, Ultrafiltrazione.
  • Filtri Autopulenti utilizzati normalmente a basse portate in presenza di elevate concentrazioni di solidi sospesi

IMPIANTI DI FILTRAZIONE IONO SELETTIVA

Specialmente quando si utilizza acqua di falda è possibile che vi siano disciolte elementi che rendono inadatta l’acqua all’utilizzo industriale o civile a causa della presenza di metalli pesanti disciolti come ferro e manganese, o a causa di altri elementi come l’arsenico. A tale scopo vengono utilizzati impianti di depurazione delle acque specifici:

  • Filtrazione selettiva per la rimozione del ferro e la rimozione del manganese (Demanganizzazione, Deferizzazione), attraverso Filtrazione a Pirolusite.
  • Filtrazione selettiva per la rimozione metalli pesanti con resine a scambio ionico Chelanti
  • Filtrazione selettiva per la rimozione dell’arsenico con Biossido di Titanio

IMPIANTI DI ADDOLCIMENTO (ADDOLCITORI)

Per durezza dell'acqua si intende un valore che esprime il contenuto totale di ioni di calcio e magnesio e di eventuali metalli pesanti, dovuti alla presenza di sali solubili. Generalmente con questo termine si intende riferirsi alla durezza totale; la durezza totale è somma della durezza permanente, che esprime la quantità di cationi rimasti in soluzione dopo ebollizione prolungata, e della durezza temporanea, che per differenza tra le precedenti durezze, esprime sostanzialmente il quantitativo di bicarbonati presenti nell'acqua prima dell'ebollizione.

I sali che aumentano la durezza dell’acqua, sono solitamente presenti nell'acqua come solfati, cloruri, nitrati, carbonati o bicarbonati, questi Sali sono generalmente solubili, ma in seguito a riscaldamento o per evaporazione, precipitano formando incrostazioni di calcare o di altro genere.

Gli addolcitori trovano largo impiego nell’industria tessile e nelle lavanderie, infatti un'acqua dura influisce negativamente sui processi di lavaggio: infatti le molecole che costituiscono il detergente si combinano con gli ioni calcio formando composti insolubili che, oltre a far aumentare il quantitativo di detergente necessario, si depositano nelle fibre dei tessuti facendole infeltrire. Inoltre, la presenza di sostanze incrostanti è dannosa per gli impianti industriali, sia per la loro azione corrosiva, sia per le incrostazioni che formano. Per questo sono spesso utilizzate tecniche di addolcimento, ovvero di rimozione dei sali di calcio e magnesio anche nelle centrali termiche a protezione della caldaia e degli scambiatori di calore.

La durezza di un'acqua può venire abbassata facendola passare attraverso Filtrazione su un impianto di addolcimento, ovvero un impianto di depurazione dell’acqua che contiene una resina a scambio ionico, che consiste di un polimero recante ioni sodio (Na+) che vengono scambiati al passaggio con gli ioni calcio e magnesio naturalmente presenti nell’acqua. La durezza e quindi trattenuta dalla resina che viene poi successivamente rigenerata per trattamento con acqua salata (NaCl) concentrata (salamoia).

L’addolcitore quindi trattine gli ioni incrostanti calcio e magnesio che rendono l’acqua dura e li sostituisce con il sodio. In base al tipo di acqua richiesta l’addolcimento può essere totale, ovvero l’acqua viene addolcita completamente con durezza residua pari a zero, o se necessario è possibile addolcire l’acqua solo parzialmente lasciando quindi una durezza residua (caso frequente negli addolcitori domestici)

IMPIANTI DI DEMINERALIZZAZIONE

Spesso la sola rimozione della durezza mediante l’addolcimento dell’acqua non è sufficiente, occorre quindi utilizzare impianti di depurazione acqua più performanti, questo genere di impianti di depurazione dell’acqua non si limita semplicemente ad addolcire l’acqua dura, ma desalinizzano completamente l’acqua. La demineralizzazione dell’acqua può essere fatta mediante impianti di demineralizzazione a resine o impianti di demineralizzazione a membrana.

Anche in questo caso la scelta dell’impianto di depurazione acqua più performante dipende dalla fonte d’acqua iniziale e dalla qualità dell’acqua che si vuole ottenere. In alcuni casi può essere necessario arrivare ad una demineralizzazione ad alta efficienza, per la produzione di acqua Ultrapura.

Gli impianti di produzione acqua Ultrapura sono solitamente installati in coda ad impianti di demineralizzazione a resine scambio ionico o di demineralizzazione a Osmosi inversa. Le tecniche normalmente usate per ottenere acqua Ultrapura sono i Filtri con resine letto misto e l’EDI (Elettrodeionizzazione con membrane semipermiabili).

  • Demineralizzazione con Impianti a resine a scambio ionico
  • Demineralizzazione con Impianti Osmosi inversa
  • Dissalazione acqua mare con Impianti Osmosi inversa per acque mare o acque salmastre (Osmosi Sea Water)
  • Filtri con resine letto misto (Produzione acqua Ultrapura)
  • EDI (Produzione acqua Ultrapura)

IMPIANTI TRATTAMENTO ACQUE METEORICHE

La diminuzione delle superfici permeabili associata all’incremento dell’intensità dei fenomeni meteorici stanno imponendo precise scelte orientate al controllo delle portate d’acqua meteoriche scaricate nei collettori fognari e nei corpi idrici.

Gli interventi richiesti dall’ente legislatore sono quindi atti a ridurre la portata d’acqua influente ai corpi idrici riceventi, attraverso una laminazione dell’evento meteorico nelle ore successive al suo termine, o al suo smaltimento in pozzi perdenti.

L’ente legislatore può richiedere un trattamento di depurazione dell’ acqua di prima pioggia, definita così perché solo una percentuale corrispondente generalmente ai primi 5 millimetri di precipitazione. A seconda dei casi occorrerà individuare i trattamenti di depurazione specifici in presenza di superfici pavimentate che comportino il rischio di dilavamento di sostanze pericolose, o in altri casi una depurazione dell’acqua più blanda (spesso richieste anche per le acque di seconda pioggia) che comprenda comparti di separazione di sabbie ed oli minerali previa sedimentazione e/o sistemi di disoleatura.

Blue water Technology è quindi in grado di curare, la progettazione e la costruzione di:

  • Impianti per il trattamento di prima pioggia
  • Impianti ed apparecchiature per il trattamento delle acque di seconda pioggia, vasche di laminazione e vasche volano

Tali applicazioni possono essere abbinate a trattamenti di affinamento mediante filtrazione, adsorbimento o rimozione di metalli pesanti mediante tecnologia a scambio ionico

Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser